law_6-compressor

PIANO DI ZONA

È lo strumento di programmazione delle politiche sociali e lo strumento primario per la realizzazione della rete dei servizi sociali. Rappresenta lo strumento di integrazione sociale e sanitaria.

UFFICIO DI PIANO >>>

Organismo di supporto tecnico ed esecutivo con funzione di coordinamento, è responsabile delle funzioni tecniche, amministrative e della valutazione degli interventi del Piano di Zona.

GESTIONE ASSOCIATA >>>

Istituito dai Comuni dell’Ambito di Bellano con l’accordo di programma, è lo strumento per la realizzazione di interventi e servizi sociali rivolti alle persone e alle famiglie del Distretto.

COMPITI ED OBIETTIVI DEL PIANO DI ZONA

…”…È lo strumento triennale della programmazione della rete d’offerta sociale e dell’attuazione dell’integrazione tra la programmazione sociale e sociosanitaria in ambito distrettuale, anche in rapporto al sistema della sanità, dell’istruzione e della formazione, della casa e del lavoro…”… (art. 18, l.r. 3/2008)

Il Piano di Zona è uno strumento di programmazione integrato che serve a costruire un sistema di interventi e servizi, attraverso la collaborazione di più soggetti. Il Piano di Zona deve contenere obiettivi precisi, azioni mirate e risorse dedicate, nel rispetto delle linee di indirizzo del Piano Regionale dei servizi alla persona e alla comunità. È necessario pertanto un approfondimento dei bisogni del territorio e una riflessione sull’organizzazione dei servizi, anche al fine di elaborare nuove forme di intervento.

OBIETTIVI

– Promuovere il benessere;
– Prevenire il disagio sociale;
– Valorizzare la famiglia, sostenendo le responsabilità famigliari e le capacità genitoriali;
– Rafforzare i diritti dei minori;
– Sostenere adulti in difficoltà;
– Favorire e sviluppare il coordinamento dei servizi per gli anziani;
– Migliorare le azioni e gli interventi;
– Costruire uno strumento metodologico per il mantenimento e l’implementazione delle attività di piano.

IL PIANO DI ZONA 2015-2017

Attraverso un processo di convergenza di obiettivi e operatività, guidato dal Consiglio di rappresentanza dei Sindaci sin dal precedente Piano di zona triennale, si è giunti con il piano di zona 2015-2017 ad un documento di programmazione unitario per tutti i Comuni della Provincia di Lecco, pur con una parte dedicata anche a ciascun ambito.

Il piano di zona unitario, che contiene le linee guida della programmazione sociale e sociosanitaria del territorio provinciale, mira a sviluppare un sistema di welfare che attui a tutti i livelli un reale “prendersi cura”, riconoscendo la centralità della persona  come destinataria e nello stesso tempo soggetto attivo di un percorso di ascolto, orientamento e accompagnamento nella risposta ai bisogni espressi.

Nel Piano di zona vengono definite delle aree di gestione tecnica, amministrativa e di coordinamento, in capo a ciascuna delle tre gestioni associate: Area Adulti – Gestione associata di Bellano; Area Disabilità – Gestione associata di Lecco; Area Formazione e Politiche Giovanili – gestione associata di Merate.