Ha preso il via il progetto “PERLArea”, finanziato da Regione Lombardia e Fondo Sociale Europeo che permetterà per tutto il 2019 di valorizzare e potenziare i servizi di conciliazione vita-lavoro dedicati alle famiglie con figli minori fino al compimento dei 16 anni.

Il progetto è promosso e sostenuto da una fitta rete di partner territoriali, vedendo la partecipazione della Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera (ente capofila del progetto “PERLArea” e partner della progettazione per le Aree Interne “Alto Lago di Como e Valli del Lario”, con capofila il Comune di Taceno), ATS Brianza (ente capofila della Rete Territoriale Unificata di Conciliazione Vita-Lavoro), le cooperative sociali Sineresi, Omnia Language, Il Ritrovo, il Consorzio Consolida e l’Istituto Comprensivo “S.G. Bosco” di Cremeno.

 

PERLArea intende contribuire alla costruzione di opportunità e risposte flessibili in ottica di conciliazione vita–lavoro rivolgendosi a lavoratori e lavoratrici con responsabilità di cura dei figli (3 – 15 anni), sostenendo i nuclei famigliari con maggiori necessità di conciliazione dei tempi di vita.

 

“Gli interventi attuati in questi anni in materia di conciliazione vita-lavoro hanno avuto un riscontro molto positivo, ma vi sono state difficoltà nel raggiungere i Comuni più limitrofi del Distretto di Lecco; il progetto “PERLArea” rappresenta ora l’occasione – come precisa la dr.ssa Manila Corti Responsabile della Gestione Associata dei Servizi alla Persona dell’Ambito Distrettuale di Bellano – per promuovere e sviluppare questi servizi in contesti  dell’Area  Interna  non coperti dalle precedenti progettualità, integrando le nuove attività con l’offerta già attiva sul territorio”.

In particolare le attività progettuali si rivolgono ai cittadini residenti nell’Area Interna dell’Ambito distrettuale di Bellano, ossia nei comuni di Bellano, Casargo, Colico, Cortenova, Crandola, Dervio, Dorio, Esino, Pagnona, Parlasco, Premana, Sueglio, Taceno, Vendrogno, in integrazione con quanto esiste nel territorio provinciale, al fine di favorire l’omogeneità di servizi e l’accesso ai genitori lavoratori che si spostano sul territorio.

Si stima di coinvolgere circa 500 nuclei famigliari.

 

Un plauso all’iniziativa arriva anche dal Direttore Generale dell’ATS della Brianza Silvano Casazza: “Continua con profitto l’intenso lavoro sul territorio che, insieme a soggetti importanti del sistema, stiamo mettendo in campo nell’ambito di conciliazione tra vita e lavoro. Crediamo che il momento attuale richieda con forza un’attenzione particolare su questi temi e il progetto in questione è una risposta concreta ai bisogni di tante famiglie”.

 

Il Sindaco del Comune di Taceno Marisa Fondra aggiunge: “Vorrei ringraziare tutti i partner del progetto per aver collaborato nella definizione della strategia dell’area interna e successivamente nella predisposizione del progetto approvato da Regione Lombardia. Un lavoro di squadra che ha consentito, anche su questo fronte, di reperire risorse per implementare i servizi volti a conciliare le esigenze delle famiglie con gli impegni lavorativi.”

 

Gli obiettivi principali del progetto “PERLArea” sono:

– incrementare e sviluppare servizi di conciliazione per minori nei periodi e negli orari in cui la rete territoriale dei servizi non offre altre opportunità;

– assicurare la massima fruibilità/accesso ai servizi di conciliazione mediante un’azione di sensibilizzazione e comunicazione, a favore dei lavoratori/famiglie con responsabilità di cura verso i propri figli;

– sviluppare e consolidare le esperienze all’interno del contesto territoriale valorizzando l’apporto delle realtà operanti in tale ambito (associazioni, associazioni sportive, enti religiosi, …);

– promuovere la diffusione delle buone prassi individuate con il supporto dell’Alleanza Locale di Conciliazione.

 

Tra le principali attività messe in campo da “PERLArea” e distribuite nei Comuni dell’Area Interna troviamo:

– servizi educativi diurni di conciliazione, ovvero i servizi ponte e i servizi estivi, a favore delle famiglie che hanno maggior difficoltà di accudimento dei propri figli nei periodi di chiusura scolastica;

–  servizi di pre-scuola di supporto alle famiglie dei lavoratori che si spostano sul territorio;

– servizi di post-scuola proponendo ai minori attività ludico ricreative, di socializzazione e di supporto alla realizzazione dei compiti e allo studio;

– interventi di conciliazione a valenza ricreativa e sportiva rivolti ai più piccoli;

– attività di sensibilizzazione e comunicazione per favorire l’accessibilità ai servizi, prevedendo l’utilizzo di strumenti digitali che consentano di avere accesso alle informazioni utili su servizi, interventi e misure di conciliazione.

 

Per informazioni è possibile rivolgersi a dr.ssa Federica Bolognani, Ufficio di Piano – Ambito distrettuale di Bellano, tel: 0341-911808 int.1, mail: ufficiodipiano_bellano@valsassina.it

Locandina_Ponti-Bellano

Locandina_Ponti-Cortenova

Locandina_Ponti-Premana

locandina_POSTSCUOLA-Bellano-Dervio

Locandina_POSTSCUOLA-Premana

locandina_PRESCUOLA-Cortenova

locandina_SPORT BABY-Taceno-Cortenova

locandina_SPORT JUNIOR-Cortenova

Modulo iscrizione-Bellano

Modulo iscrizione-Cortenova

Modulo iscrizione-Premana